Mooji


Mooji (Anthony Paul Moo-Young) nasce il 29 gennaio 1954 a Port Antonio, in Giamaica. Nel 1969 si trasferisce a Brixton, un quartiere di Londra, dove per molti anni fa il pittore e poi insegna al college.

Nel 1987, incontra un mistico cristiano e durante una preghiera fa l'esperienza del divino dentro di sé. Questo profondo mutamento lo spinge in poco tempo ad arrendersi completamente alla volontà divina: smette di insegnare, lascia la sua casa e inizia a vivere in semplicità e silenzio, pervaso da una grande pace, che da allora non lo lascerà più. Di questi anni “benedetti” Mooji ricorda la sensazione di “stare in braccio a Dio”, e una profonda fiducia e devozione. Per lui le parole e la vita di Sri Ramakrishna sono una fonte di ispirazione e incoraggiamento, tanto che nel 1993 parte alla volta di Dakshineswar, vicino Calcutta, dove ha vissuto il santo bengalese. Ma una volta in India incontra come per caso tre discepoli di H. L. W. Poonja, che lo invitano insistentemente presso il noto maestro di advaita vedanta. Davanti a Papaji (così viene affettuosamente chiamato Sri Poonja), Mooji sente di trovarsi alla presenza di un buddha vivente e lo riconosce come suo guru. Durante un satsang, il maestro gli dice: “Se desideri essere una sola cosa con la verità, devi scomparire del tutto”; a queste parole ciò che resta dell'identità personale di Mooji viene totalmente sradicata, lasciandolo in uno stato di pace assoluta.

Con la benedizione di Poonja, Mooji si reca in visita a Tiruvannamalai, dove visse Sri Ramana Maharshi, il guru di Papaji. Dopo alcuni mesi lo raggiunge la notizia della morte improvvisa di suo figlio maggiore, per cui rientra subito a Londra.

Nel 1997, alla dipartita dell'amato maestro, Mooji commenta con queste parole: “Il principio che si manifesta nel maestro è sempre qui e ora. Il vero maestro non muore mai, è la persona fisica che muore. Il vero maestro, il satguru che è dentro di noi, è la sola realtà”.

Molte persone incominciano a raccogliersi intorno a lui, spinti dal desiderio di fare l’esperienza diretta della verità. Tiene ritiri e intensivi di satsang cui partecipano ricercatori spirituali da tutte le parti del mondo. Con amore e autorevolezza, miste ad allegria, Mooji guida gli interlocutori alla scoperta del Sé per mezzo dell'indagine interiore. Una volta che le sue domande fanno presa, non lasciano spazio per nascondersi. Il suo esame senza compromessi mostra inesorabilmente l'io come una mera costruzione mentale, nel momento in cui viene visto dalla prospettiva della pura consapevolezza che noi tutti siamo.

Negli ultimi dieci anni Mooji ha viaggiato in Gran Bretagna, Irlanda, Italia, Germania, Spagna, Svezia, Nordamerica, Argentina, Brasile, Ucraina, Polonia, Russia e India. Da tre anni risiede in Portogallo, dove con alcuni membri del suo sangha ha fondato un ashram, Monte Sahaja; è assolutamente aperto a incontrare tutti i sinceri cercatori di verità, a prescindere dalla loro tradizione o provenienza.


OM SHANTI


Notes:
* Mooji
Il suono 'mu' in giapponese viene dalla radice dellla parola cinese 'wu' che significa 'vuoto'. 'ji', è invece un termine hindi usato solitamente alla fine dei nomi come segno di rispetto e affezione. Mooji preferisce questo nome e suono, che è già parte del suo cognome, a quello personale cristiano di 'Tony'.
* Mahasamadhi
La morte, o la perdita del corpo fisico, da parte di una grande Anima; un evento occasione di immensa gioia.
* Sat Guru
Precettore spirituale di altissima realizzazione- Colui che ha realizzato la Verità ultima. Ancora, il Guru interiore, il nostro vero Essere, l'Assoluto impersonale.
* Jnana
Conoscenza spirituale; saggezza. Conscenza dell' Essere. La saggezza matura dell'Anima.
* Sri Ramana Maharshi
Largamente conosciuto come l' unico vero Saggio del ventesimo secolo. La sua vita è un perfetto esempio di semplicità, purezza, uguaglianza ed equanimità, nata da un' inalterabile esperienza del Sè.